Cricchetto Dinamometrico

  • Code: ACCRDM

DESCRIZIONE

Cricchetto Dinamometrico utilizzato per il controllo del torque durante l’avvitamento. Prodotto in acciao AISI630 chirugico inossidabile.Può essere sottoposto a migliaia di cicli di sterilizzazione in autoclave a temperature fino a 134° C senza alterare le sue caratteristiche di elevata resistenza meccanica.


ISTRUZIONI D’USO CRICCHETTO DINAMOMETRICO
Caratteristiche del Prodotto:
A) Descrizione:
Chiave Dinamometrica per l’implantologia orale.
B) Modalità d’uso:
Dopo aver inserito il driver nella sede apposita regolare la forza da applicare (torque) avvitando o svitando la parte posteriore della chiave fino ai
N/cm desiderati. Portando la regolazione a fine scala si può utilizzare la chiave come cicchetto fisso.
C) Istruzioni per smontaggio e pulizia:
- Svitare interamente il manico facendo attenzione a non perdere l’anello in teflon.
- Rimuovere il corpo nonio e la molla inserita nel manico.
- Pulire accuratamente il dispositivo singolarmente in tutte le sue parti facendo attenzione alle spire della molla.
- Rimontare il dispositivo inserendo i componenti come descritto: inserire la molla all’interno del manico, inserire l’anello in teflon e avvitare il
manico con la testina della chiave inserendo tra i due il corpo nonio.
D) Avvertenze:
- Tutti gli strumenti devono essere puliti (si consiglia con attrezzatura ad ultrasuoni) e sterilizzati prima dell’uso seguendo la normativa UNI EN 556-
1:2002. Per la lubrificazione interna dei filetti utilizzare olio per contrangoli/micromotori.
- La pulizia e la sterilizzazione devono essere eseguite solo con materiali specifici, in particolari per la pulizia sono da evitare i detergenti che
contengono:
* Acido Ossalico
* Cloro ad elevata concentrazione
* Ipoclorito di Sodio
- Inserire gli strumenti nella soluzione disinfettante immediatamente dopo l’intervento chirurgico per evitare la formazione di incrostazione di
sangue, secreti ecc.
- Non riporre strumenti bagnati o umidi.
- Non sterilizzare ne detergere o disinfettare nello stesso ciclo strumenti realizzati con metalli diversi
E) Responsabilità specifiche:
Ogni utilizzo dei prodotti diverso da quello specifico è da considerarsi come “uso improprio”, sollevando il produttore da ogni responsabilità.
F) Possibile cause del malfunzionamento del prodotto:
- L’avvitatore non rimane bloccato nella sede:
Controllare l’integrità della ritenzione in silicone del driver.
- Il torque impostato non corrisponde a quello realmente richiesto
G) Verificare di aver rimontato la chiave dinamometrica in maniera corretta.
ACCRDM

;