Banp Implant Srl Bone Advanced New Platform Revolutionary Implants

      La morfologia degli impianti BANP® ha di base caratteristiche particolari che rendono la sistematica 




La morfologia degli impianti BANP® (Fig.1) ha di base caratteristiche particolari che rendono la sistematica implantare versatile e sicura. L’impianto ha una struttura autofilettante con una geometria di spire variabili.

Osso Corticale garantito: un avanzato design della parte coronale dell’impianto con spire raggiate consente la massima conservazione dell’osso coronale intorno all’impianto.

Il colletto implantare si presenta lucido leggermente più stretto della base implantare ottenendo platform switching e prevenendo l’accumulo di placca a livello della giunzione con la parte protesica. 
A livello apicale possiede solchi di scarico molto ampi che consentono sia lo scarico del coagulo durante la fase di avvitamento chirurgico, sia il deposito dei frustoli ossei, ricevendo un utilizzo clinico semplice e lineare.




La connessione impianto moncone (Fig. 2) risulta fondamentale nel mantenimento dell’integrazione ossea stessa. 
I micromovimenti tra impianto e monconeirritano l’osso perimplantare determinando il riassorbimento nella regione della spalla dell’impianto, il cosiddetto rimodellamento osseo.







La connessione BANP-CE® (ConicaEsagonale - Fig.3) si differenzia dalle altre perché ha una geometria interna che, oltre ad avere un esagono, possiede una conometria di circa 10°, che permette la stabilità del moncone a prescindere dalla lunghezza o dal diametro dell'impianto. La connessione conica esagonale assicura un aumento della resistenza meccanica al carico extra assiale, maggiore superfice di contatto, maggiore stabilità di connessione tra moncone ed impianto, grazie a una ridotta microcircolazione dei fluidi biologici al suo interno.

;